Art vinyl, Play & Display

Chi di noi non vorrebbe vedere esposti nella propria casa o nel proprio ufficio i vinili ai quali siamo più affezionati, che consideriamo vere e proprie opere d’arte? Probabilmente in molti hanno avuto l’idea di appendere i dischi collezionati come fossero quadri. Ma poi, come usarli? Art Vinyl è riuscito a soddisfare entrambe le esigenze con una cornice molto originale capace di esporre il disco e al tempo stesso renderlo fruibile. E come sintetizzare al meglio queste due peculiarità se non con uno slogan come “Play & Display”!

Dal 2005 Art Vinyl ha istituito anche un concorso, il Best Art Vinyl, per nominare la migliore cover art dell’anno.
A questo link troverete la gallery con le 50 nominations in gara per il Best Art Vinyl 2009 e per tutti coloro che voteranno (sulla cover e non sulla musica come specificato nel sito) ci sarà la possibilità di vincere tre cornici Play & Display. Dopo il salto le nostre tre cover art preferite.

231305349alt1
0012343_art-vinyl-play-display-flip-frame-single
In this light and on this evening

Artista Editors
Titolo In this light and on this evening
Record Label Kitchenware
Designer Cover Art Liliane Lijn. Design & Art Direction Tom Hingston Studio

klang

Artista The Rakes
Titolo Klang
Record Label V2
Designer Work Associates

The Resistance

Artist Muse
Title The Resistance
Record Label Helium 3 / Warner Bros
Designer La Boca

Design Playground è un viaggio nella creatività attraverso i progetti più suggestivi della cultura contemporanea. Un racconto fatto di storie, di idee e di sogni.

Design come “progettazione di un artefatto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica”.

Siamo partiti proprio da qui, dal termine design. Una parola che, come spesso accade con i termini di cui si abusa, ha perso il suo significato originale. O meglio, siamo noi che lo abbiamo perso di vista. Il design non è lusso, il design è creatività ma soprattutto, ricerca e progetto, è saper ascoltare e capire le necessità. Con le parole di Enzo Mari tratte da 21 modi per piantare un chiodo“Credo che il design abbia significato se comunica conoscenza”.

Quello che ci prefiggiamo è raccontare quel design che comunica appunto la storia e le conoscenze che hanno permesso di arrivare alla sua sintesi. Tutto questo in uno spazio aperto a tutti, un playground, dove sia centrale la voglia di conoscere, approfondire e cercare spunti di riflessione.


Massimo Vignelli ha affermato: «Il design è uno – non sono tanti differenti. La disciplina del design è unica e può essere applicata a molti ambiti differenti». E ancora Ettore Sottsass “il design è un modo per discutere di società, politica, erotismo, cibo e persino di design. Alla fine, è un modo per costruire una possibile utopia figurativa o una metafora della vita”.

Design Playground attraversa i differenti ambiti della progettazione trattandoli come parte di un unicum che li comprende tutti: dalla grafica alla fotografia, dall’illustrazione al video, dall’industrial design all’arte.

Altre storie

Operæ 2014, aperta la call for designer per la quinta edizione