Bund – Friends of the Earth Germany, guerrilla marketing

Questa campagna di guerrilla marketing è stata realizzata a Berlino dall’organizzazione ecologica Bund – Friends of the Earth Germany. Obiettivo della campagna era quello di attirare l’attenzione sui problemi della ecologia in Germania, e di chiedere alle autorità tedesche una politica ambientale coerente e, in particolare, per affrontare il problema delle eccessive emissioni di biossido di carbonio  in atmosfera…

I palloncini su cui era mappato il globo e la scritta “Il mondo non può sopportare più CO2” sono stati applicati ai tubi di scarico delle automobili. Nel momento in cui le auto venivano messe in moto, i palloncini, pieni di fumo, scoppiavano, simulando il Big Bang e simboleggiando così la catastrofe, se non saranno presi provvedimenti per ridurre le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera.

Naturalmente, dopo la rottura non era possibile leggere ciò che era scritto sul palloncino, ma le attività svolte su larga scala ha attirato l’attenzione dei passanti e quella dei media.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed

Design Playground è un viaggio nella creatività attraverso i progetti più suggestivi della cultura contemporanea. Un racconto fatto di storie, di idee e di sogni.

Design come “progettazione di un artefatto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica”.

Siamo partiti proprio da qui, dal termine design. Una parola che, come spesso accade con i termini di cui si abusa, ha perso il suo significato originale. O meglio, siamo noi che lo abbiamo perso di vista. Il design non è lusso, il design è creatività ma soprattutto, ricerca e progetto, è saper ascoltare e capire le necessità. Con le parole di Enzo Mari tratte da 21 modi per piantare un chiodo“Credo che il design abbia significato se comunica conoscenza”.

Quello che ci prefiggiamo è raccontare quel design che comunica appunto la storia e le conoscenze che hanno permesso di arrivare alla sua sintesi. Tutto questo in uno spazio aperto a tutti, un playground, dove sia centrale la voglia di conoscere, approfondire e cercare spunti di riflessione.


Massimo Vignelli ha affermato: «Il design è uno – non sono tanti differenti. La disciplina del design è unica e può essere applicata a molti ambiti differenti». E ancora Ettore Sottsass “il design è un modo per discutere di società, politica, erotismo, cibo e persino di design. Alla fine, è un modo per costruire una possibile utopia figurativa o una metafora della vita”.

Design Playground attraversa i differenti ambiti della progettazione trattandoli come parte di un unicum che li comprende tutti: dalla grafica alla fotografia, dall’illustrazione al video, dall’industrial design all’arte.

Altre storie
Pescheria con Cottura, “In Fish We Trust”