Psychedelic Rock Poster

Data: Maggio 27 28 29, 1966
Artista: Wes Wilson
Luogo: Fillmore Auditorium
Performers: Andy Warhol & His Plastic Inevitable, Velvet Underground, The Mothers of Invention
_

Il fermento culturale della seconda metà degli anni ’60, anche e soprattutto, attraverso la musica, ha influenzato ampiamente gli artisti dei decenni successivi. I colori e l’energia di quegli anni possiamo ritrovarli in questi manifesti.

 

Data: Dicembre 29, 1969
Artista: Janusz Gottwald
Luogo: Las Vegas Ice Palace
Performers: Grateful Dead
_

Data: Ottobre 15 & 22, 1967
Luogo: Saville Theatre, London
Performers: The Who, Jr Walker
_

Data: Agosto 12-13, 1966
Artista: Mouse & Kelley
Luogo: Avalon Ballroom
Performers: Bo Diddley
_

Data: Aprile 12-13, 1968
Luogo: Carousel Ballroom
Performers: Moby Grape, It’s a Beautiful Day
_

Data: Febbraio 24, 1968
Artista: Gary Grimshaw
Luogo: CNE Colliseum
Bill: Jimi Hendrix
_

Data: Novembre 10, 1967
Artista: Carl Lundgren
Luogo: Grande Ballroom
Bill: James Cotton, MC5
_

Data: Giugno 16-17, 1966
Artista: Mouse & Kelley
Luogo: Avalon Ballroom
Performers: Captain Beefheart & His Magic Band
_

Data: Aprile 7, 1968
Artista: Gary Grimshaw
Luogo: CNE Colliseum
Bill: The Who
_

Data: Ottobre 27-28, 1967
Artista: Gary Grimshaw
Luogo: Grande Ballroom
Performers: MC5
_

Data: Giugno 24-25, 1966
Artista: Mouse & Kelley
Luogo: Avalon Ballroom
Performers: Big Brother & The Holding Company, Quicksilver Messenger Service
_

Data: Settembre 16-17, 1966
Artista: Mouse & Kelley
Luogo: Avalon Ballroom
Performers: Grateful Dead, Oxford Circle
_

Data: Ottobre 7-8, 1966
Artista: Mouse & Kelley
Luogo: Avalon Ballroom
Performers: Jim Kweskin Jug Band, Big Brother & The Holding Company
_

Data: Maggio 20-21, 1966
Artista: James Gardner & Herb Greene
Luogo: Fillmore Auditorium
Performers: Jefferson Airplane, Grateful Dead
_

Data: Agosto 5-7, 1966
Artista: Mouse & Kelley
Luogo: Longshoremans Hall, Avalon Ballroom
Performers: Bo Diddley
_

Data: Maggio 3, 1966
Luogo: The Trip
Performers: Velvet Underground
_

Data: Agosto 29, 1966
Artista: Wes Wilson
Luogo: Candlestick Park
Bill: The Beatles
_

Data: Agosto 19-20, 1966
Artista: Mouse & Kelley
Luogo: Avalon Ballroom
Performers: Grateful Dead
_

Data: Giugno 27, 1969
Artista: Lee Conklin
Luogo: The Barn
Performers: Grateful Dead, Hot Tuna
_

Data: Giugno 29, 1965
Artista: George Hunter & Michael Ferguson
Luogo: Red Dog Saloon
Performers: The Charlatans
_

Data: Ottobre 13, 1967
Artista: Gary Grimshaw
Luogo: Grande Ballroom
Bill: Cream
_

Data: Marzo 10-11, 1967
Artista: David Carlin
Luogo: Grande Ballroom
Performers: Poor Souls
_

Data: Aprile 29-30, 1966
Artista: Wes Wilson
Luogo: Fillmore Auditorium
Performers: Jefferson Airplane, Quicksilver Messenger Service, Lightning Hopkins

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed

Design Playground è un viaggio nella creatività attraverso i progetti più suggestivi della cultura contemporanea. Un racconto fatto di storie, di idee e di sogni.

Design come “progettazione di un artefatto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica”.

Siamo partiti proprio da qui, dal termine design. Una parola che, come spesso accade con i termini di cui si abusa, ha perso il suo significato originale. O meglio, siamo noi che lo abbiamo perso di vista. Il design non è lusso, il design è creatività ma soprattutto, ricerca e progetto, è saper ascoltare e capire le necessità. Con le parole di Enzo Mari tratte da 21 modi per piantare un chiodo“Credo che il design abbia significato se comunica conoscenza”.

Quello che ci prefiggiamo è raccontare quel design che comunica appunto la storia e le conoscenze che hanno permesso di arrivare alla sua sintesi. Tutto questo in uno spazio aperto a tutti, un playground, dove sia centrale la voglia di conoscere, approfondire e cercare spunti di riflessione.


Massimo Vignelli ha affermato: «Il design è uno – non sono tanti differenti. La disciplina del design è unica e può essere applicata a molti ambiti differenti». E ancora Ettore Sottsass “il design è un modo per discutere di società, politica, erotismo, cibo e persino di design. Alla fine, è un modo per costruire una possibile utopia figurativa o una metafora della vita”.

Design Playground attraversa i differenti ambiti della progettazione trattandoli come parte di un unicum che li comprende tutti: dalla grafica alla fotografia, dall’illustrazione al video, dall’industrial design all’arte.

Altre storie
HomeSapiens#2.
Cosa rende una casa “casa”