The Museum of Everything a Londra

The Museum of Everything è stato aperto nell’autunno del 2009 a Primrose Hill a Londra.

È l’unico spazio pubblico di Londra dedicato all’arte non intenzionale: una grande collezione di opere d’arte create da artisti non convenzionali, e raccolte da James Brett, un signore londinese che da anni si dedica al collezionismo di opere realizzate da persone che operano al di fuori del mondo dell’arte commerciale, medium, minatori e mistici, autodidatti, artisti ossessivi e visionari, cosi come artisti e artigiani con disabilità e, talvolta, provenienti da istituti psichiatrici.

Si entra attraverso un piccolo vicolo in una strada laterale e ti trovi in un edificio enorme, originariamente un caseificio e, fino a poco tempo fa, uno studio di registrazione. Stipati in un labirinto di corridoi, cabine, in uno spazio cavernoso a doppia altezza, è una grande mostra d’arte degli emarginati degli ultimi 200 anni, che in diversi momenti stata etichettata Art Brut, l’arte outsider, arte popolare, arte ingenua, arte visionaria.

Questa è l’arte segreta che ha ispirato generazioni di artisti da Jean Dubuffet a Jean-Michel Basquiat, questa è arte autentica, senza menzogna…
La collezione del MoE è stata ospitata, dal 1 aprile al 29 agosto 2010, presso la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli a Torino.







The Museum of Everything
The corner of Regents Park Road and Sharpleshall Street
London NW1
Open: Thursday-Sunday 11am-6.30pm
Entry: Free