Bubbles, Melvin Sokolsky

Bubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.it

La grande invenzione di Melvin Sokolsky nel 1963, è di trasformare le donne in “modelle” volanti. Superdonne cosmonauti nella loro bolla di plexiglas. C’è stato un trucco, naturalmente. Più che un trucco, un meccanismo di gru impressionante e di cavi. La bolla è stata poi sospesa in aria… sopra la città. Tutto questo scompare poi con l’inquadratura e la stampa. fase in cui, graffiando i negativi, il fotografo rimuove i cavi.

Le donne sono aria, luce, bollicine su Parigi. La bolla permette la vicinanza alla città e la sublimazione della moda. Era il 1963 e Photoshop ancora non c’era.

Bubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.itBubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.itBubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.itBubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.itBubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.itBubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.itBubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.itBubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.itBubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.itBubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.itBubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.itBubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.itBubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.itBubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.itBubbles_Melvin_Sokolsky_designplayground.it