La vita in un giorno,
Ridley Scott, Kevin Macdonald

A Life in a Day è un documentario di 90 minuti costruito con i video girati nella sola giornata del 24 luglio 2010 dagli utenti di YouTube. La terra, 24 ore, 6 miliardi di prospettive, un esperimento unico di social film-making, come dichiarato dagli stessi autori.

Prodotto da Ridley Scott e diretto da Kevin Macdonald, vincitore di un premio Oscar, la vita in un giorno ha entusiasmato le platee del Sundance Film Festival, del Festival del cinmea di Berlino e dell’SXSW Film Festival e il pubblico ha assistito alla prima assoluta trasmessa a gennaio su YouTube.

I filmati inviati dagli “abitanti della Terra” sono stati più di 80.000, da 190 paesi. Un team di editor (reclutati tra giovani registi, documentaristi e studenti delle scuole di cinema) hanno visionato quasi 5000 ore di riprese e, per rendere possibile il montaggio, hanno attribuito un punteggio a stelle e taggato tutte le clip con parole chiave (tutti i filmati, anche quelli non utilizzati, sono visibili sul canale youtube dedicato).

Agli utenti è stato chiesto di inviare filmati che rispondessero a tre domande: cosa amate? Cosa vi spaventa? E cosa c’è nelle vostre tasche? Sono stati richiesti filmati di buona qualità ma non necessariamente dal forte impatto emotivo piuttosto momenti quotidiani, le piccole storie di ogni giorno. Sarà nelle sale cinematografiche dal 24 luglio 2011.

Il canale dedicato su YouTube.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed

Design Playground è un viaggio nella creatività attraverso i progetti più suggestivi della cultura contemporanea. Un racconto fatto di storie, di idee e di sogni.

Design come “progettazione di un artefatto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica”.

Siamo partiti proprio da qui, dal termine design. Una parola che, come spesso accade con i termini di cui si abusa, ha perso il suo significato originale. O meglio, siamo noi che lo abbiamo perso di vista. Il design non è lusso, il design è creatività ma soprattutto, ricerca e progetto, è saper ascoltare e capire le necessità. Con le parole di Enzo Mari tratte da 21 modi per piantare un chiodo“Credo che il design abbia significato se comunica conoscenza”.

Quello che ci prefiggiamo è raccontare quel design che comunica appunto la storia e le conoscenze che hanno permesso di arrivare alla sua sintesi. Tutto questo in uno spazio aperto a tutti, un playground, dove sia centrale la voglia di conoscere, approfondire e cercare spunti di riflessione.


Massimo Vignelli ha affermato: «Il design è uno – non sono tanti differenti. La disciplina del design è unica e può essere applicata a molti ambiti differenti». E ancora Ettore Sottsass “il design è un modo per discutere di società, politica, erotismo, cibo e persino di design. Alla fine, è un modo per costruire una possibile utopia figurativa o una metafora della vita”.

Design Playground attraversa i differenti ambiti della progettazione trattandoli come parte di un unicum che li comprende tutti: dalla grafica alla fotografia, dall’illustrazione al video, dall’industrial design all’arte.

Altre storie
Fruit Disco #2. Autoproduzione di contenuti sonori