Abc – Abecedario del Selfpublishing

Inizierà questo autunno “Abc – abecedario del self-publishing”,  il primo corso serale strutturato in sette lezioni tenuto da Copy/Copy, gli organizzatori di MICRO festival di editoria indipendente, nel suggestivo contesto di Cascina Cuccagna a Milano dal 20 novembre 2013 al 22 gennaio 2014.

Un progetto complesso che matura dopo due anni di workshop con più di 200 partecipanti e l’intensa attività di editori ed organizzatori del festival. Un viaggio durante il quale addentrarsi con attenzione nel mondo del Do It Yourself: insieme partiremo dalle basi storiche, teoriche e pratiche, per arrivare a realizzare un prodotto cartaceo utilizzando varie tecniche di stampa, in primis la fotocopia e l’offset ma non solo.

I partecipanti realizzeranno un Abecedario mettendo alla prova la propria creatività e manualità. Il giusto mix tra progetto e caso, tra digitale ed analogico, tra metodo ed errore.

INFO: Per ricevere maggiori dettagli su costi e modalità di partecipazione scrivere a info@microfestival.it mettendo nell’oggetto la parola “Abecedario”.
Incontro di presentazione : mercoledì 20 novembre, ore 21:00
c/o Cascina Cuccagna, via Cuccagna, 2/4, 20135 Milano


Design Playground è un viaggio nella creatività attraverso i progetti più suggestivi della cultura contemporanea. Un racconto fatto di storie, di idee e di sogni.

Design come “progettazione di un artefatto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica”.

Siamo partiti proprio da qui, dal termine design. Una parola che, come spesso accade con i termini di cui si abusa, ha perso il suo significato originale. O meglio, siamo noi che lo abbiamo perso di vista. Il design non è lusso, il design è creatività ma soprattutto, ricerca e progetto, è saper ascoltare e capire le necessità. Con le parole di Enzo Mari tratte da 21 modi per piantare un chiodo“Credo che il design abbia significato se comunica conoscenza”.

Quello che ci prefiggiamo è raccontare quel design che comunica appunto la storia e le conoscenze che hanno permesso di arrivare alla sua sintesi. Tutto questo in uno spazio aperto a tutti, un playground, dove sia centrale la voglia di conoscere, approfondire e cercare spunti di riflessione.


Massimo Vignelli ha affermato: «Il design è uno – non sono tanti differenti. La disciplina del design è unica e può essere applicata a molti ambiti differenti». E ancora Ettore Sottsass “il design è un modo per discutere di società, politica, erotismo, cibo e persino di design. Alla fine, è un modo per costruire una possibile utopia figurativa o una metafora della vita”.

Design Playground attraversa i differenti ambiti della progettazione trattandoli come parte di un unicum che li comprende tutti: dalla grafica alla fotografia, dall’illustrazione al video, dall’industrial design all’arte.

Altre storie
BUM, Berga Urban Museum