iPhone Fotografia Awards™ 2014.
I vincitori

Il primo e più longevo concorso mondiale riservato a fotografie scattate con iPhone..

IPhone Fotografia Awards™ (IPPAWARDS) è il primo e più longevo concorso mondiale riservato a fotografie scattate con iPhone. Quest’anno, alla settima edizione, include 54 fotografi provenienti da 17 paesi che hanno gareggiato in 17 diverse categorie. Ecco i primi tre classificati come fotografi dell’anno e i vincitori di ciascuna categoria.

© JOSE LUIS BARCIA FERNANDEZ Madrid, Spain 2nd Place – 2014 Photographer of the Year
© JULIO LUCAS Bradenton, FL United States 1st Place – 2014 Photographer of the Year
© JILL MISSNER Ridgefield, CT United States 3rd Place – 2014 Photographer of the Year
© MICHAEL ONEAL San Francisco, CA United States 1st Place – Animals
© YILANG PENG Madison, WI United States 1st Place – Architecture
© DANNY VAN VUUREN Northriding, South Africa 1st Place – Children
© JENNY ANDERSON Everett, WA United States 1st Place – Flowers
© ALEXA SEIDL Washington, DC United States 1st Place – Food
© ELENA GRIMAILO Moscow, Russia 1st Place – Landscape
© BRANDON KIDWELL Jacksonville, FL United States 1st place – Lifestyle
© FELICIA PANDOLA Providence, RI United States 1st Place – Nature
© GERARD COLLETT London, United Kingdom 1st Place – News/Events
© TERRY VITAL Windham, NH United States 1st place – Others
© KYLE G. HORST Watertown, SD United States 1st Place – Panorama
© LAUREN SMITH Pensacola, FL United States 1st Place – People
© COCU LIU Chicago, IL United States 1st Place – Seasons
© SOFIJA STRINDLUND Stockholm – Sweden 1st Place – Still Life
© LITTLE SU New Taipei City, Taiwan 1st Place – Sunset
© ADRIENNE PITTS London, United Kingdom 1st Place – Travel
© AARON PIKE San Francisco, CA United States 1st place – Trees

Design Playground è un viaggio nella creatività attraverso i progetti più suggestivi della cultura contemporanea. Un racconto fatto di storie, di idee e di sogni.

Design come “progettazione di un artefatto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica”.

Siamo partiti proprio da qui, dal termine design. Una parola che, come spesso accade con i termini di cui si abusa, ha perso il suo significato originale. O meglio, siamo noi che lo abbiamo perso di vista. Il design non è lusso, il design è creatività ma soprattutto, ricerca e progetto, è saper ascoltare e capire le necessità. Con le parole di Enzo Mari tratte da 21 modi per piantare un chiodo“Credo che il design abbia significato se comunica conoscenza”.

Quello che ci prefiggiamo è raccontare quel design che comunica appunto la storia e le conoscenze che hanno permesso di arrivare alla sua sintesi. Tutto questo in uno spazio aperto a tutti, un playground, dove sia centrale la voglia di conoscere, approfondire e cercare spunti di riflessione.


Massimo Vignelli ha affermato: «Il design è uno – non sono tanti differenti. La disciplina del design è unica e può essere applicata a molti ambiti differenti». E ancora Ettore Sottsass “il design è un modo per discutere di società, politica, erotismo, cibo e persino di design. Alla fine, è un modo per costruire una possibile utopia figurativa o una metafora della vita”.

Design Playground attraversa i differenti ambiti della progettazione trattandoli come parte di un unicum che li comprende tutti: dalla grafica alla fotografia, dall’illustrazione al video, dall’industrial design all’arte.

Altre storie
American Chronicles:
The Art of Norman Rockwell