Corsi di calligrafia a Venezia e Roma.

Da marzo a settembre 2015.

Ciac – Centro internazionale delle arti calligrafiche organizza dei corsi dedicati alla scrittura a mano e alle tecniche scrittorie del corsivo, per la prossima primavera 2015, a Venezia e Roma.

L’origine del Minuscolo Moderno: dalla Carolina del X secolo all’Umanistica. ROMA 2015
con Marta Lagna
In questo corso gli studenti apprenderanno l’uso del pennino a punta tronca, le forme del foundational, il numero, l’ordine e la direzione dei tratti per ciascuna lettera dell’alfabeto, la spaziatura tra le lettere, le parole e le righe del testo.
7-8 Marzo 2015.

La Scrittura Italica, dai manuali del Rinascimento al revival del XX secolo. ROMA
con Marta Lagna
In questo corso studieremo la scrittura italica con il pennino a punta quadra, sia da manoscritti del Rinascimento che dall’osservazione delle scritture di calligrafi del XX secolo.
18 e 19 Aprile 2015

L’arte del Corsivo ROMA
con Monica Dengo
In questo corso inizieremo osservando il corsivo dell’uomo che ha dato origine alla grafia italica, Niccolò Niccoli, Gli studenti lavoreranno con semplici ritmi per far emergere il loro segno personale. Svilupperanno poi una grafia corsiva, usando le forme dell’italico e ap prenderanno alcune nozioni sulla relazione tra linea e spazio, attraverso esercizi di textura.
1-2-3 Maggio 2015

Il pennino a punta sottile: il Corsivo Inglese, ROMA
con Marta Lagna
Introduzione alla scrittura Corsiva Inglese. Durante il corso impareremo innanzitutto ad utilizzare il pennino a punta sottile partendo dalle forme di base dell’inglese.
23 e 24 Maggio 2015.

L’origine del Minuscolo Moderno: dalla Carolina del X secolo all’Umanistica. VENEZIA 2015
con Monica Dengo
In questo corso gli studenti apprenderanno l’uso del pennino a punta tronca, le forme del foundational, il numero, l’ordine e la direzione dei tratti per ciascuna lettera dell’alfabeto, la spaziatura tra le lettere, le parole e le righe del testo.
11 e 12 Aprile 2015.

La Scrittura Italica, dai manuali del Rinascimento al revival del XX secolo. VENEZIA
con Monica Dengo
In questo corso studieremo la scrittura italica con il pennino a punta quadra, sia da manoscritti del Rinascimento che dall’osservazione delle scritture di calligrafi del XX secolo.
5 e 6 Settembre 2015

Le Capitali del Rinascimento VENEZIA
con Monica Dengo
Le maiuscole romane come le scriveva Bartolomeo Sanvito da Padova. In questo corso studieremo le forme delle capitali romane col pennino a punta quadra. Come Sanvito studieremo le forme classiche da iscrizioni dell’antica Roma e poi impareremo a scriverle con penna e inchiostro.
19 e 20 Settembre 2015.

calligrafia_1
calligrafia_2
calligrafia_3
calligrafia_4
Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed

Design Playground è un viaggio nella creatività attraverso i progetti più suggestivi della cultura contemporanea. Un racconto fatto di storie, di idee e di sogni.

Design come “progettazione di un artefatto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica”.

Siamo partiti proprio da qui, dal termine design. Una parola che, come spesso accade con i termini di cui si abusa, ha perso il suo significato originale. O meglio, siamo noi che lo abbiamo perso di vista. Il design non è lusso, il design è creatività ma soprattutto, ricerca e progetto, è saper ascoltare e capire le necessità. Con le parole di Enzo Mari tratte da 21 modi per piantare un chiodo“Credo che il design abbia significato se comunica conoscenza”.

Quello che ci prefiggiamo è raccontare quel design che comunica appunto la storia e le conoscenze che hanno permesso di arrivare alla sua sintesi. Tutto questo in uno spazio aperto a tutti, un playground, dove sia centrale la voglia di conoscere, approfondire e cercare spunti di riflessione.


Massimo Vignelli ha affermato: «Il design è uno – non sono tanti differenti. La disciplina del design è unica e può essere applicata a molti ambiti differenti». E ancora Ettore Sottsass “il design è un modo per discutere di società, politica, erotismo, cibo e persino di design. Alla fine, è un modo per costruire una possibile utopia figurativa o una metafora della vita”.

Design Playground attraversa i differenti ambiti della progettazione trattandoli come parte di un unicum che li comprende tutti: dalla grafica alla fotografia, dall’illustrazione al video, dall’industrial design all’arte.

Altre storie
Progetto grafico 30. Tecnologie aperte