Shepard Fairey. #Obey al Palazzo delle Arti di Napoli

01_Shepard Fairey

Shepard Fairey, “Capitol Hill”, 2009

Il PAN (Palazzo delle Arti di Napoli) ospita fino al 28 febbraio 2015, Shepard Fairey, uno dei più celebrati street artist americani. Autore tra i più influenti della scena contemporanea, Fairey, meglio conosciuto con lo pseudonimo di OBEY, ha accresciuto la sua fama grazie all’immagine stilizzata in quadricromia di Barack Obama sovrapposta ai termini Hope (speranza), Change (cambiamento), Progress (progresso), divenuta simbolo della campagna elettorale dell’attuale presidente degli Stati Uniti d’America.
Con questo ritratto, definito dal critico d’arte del New Yorker, Peter Schjeldahl, “la più efficace illustrazione politica americana dai tempi dello Zio Sam”, Obey ha dato vita a un’icona pop contemporanea così come Andy Warhol aveva fatto con Marilyn Monroe, Mao, la Campbell’s soup e altro.

L’esposizione, curata da Massimo Sgroi, organizzata da Password Onlus, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli presenta, per la prima volta in uno spazio museale italiano, 90 opere che raccontano l’evoluzione stilistica di Shepard Fairey, come la serie realizzata per la città di Venezia, Obama Manifest Hope, la monumentale tela, finora mai esposta, a cui si affiancano lavori provenienti da collezioni private.
La rassegna consente al visitatore di confrontarsi su tematiche sociali sempre attuali, come la guerra, la repressione, la propaganda, il razzismo, la difesa dell’ambiente e il rapporto con la musica e le icone del nostro secolo. Il fine per Obey è di stimolare il fruitore a giungere a una propria interpretazione e riflettere sul senso di ciò che vede.

“È un dialogo costante con l’osservatore; ciò che faccio è inviare uno stimolo e rispondere con un nuovo stimolo in base alla reazione ricevuta” (Shepard Fairey)

02_Shepard Fairey

Shepard Fairey, “St. Mark’s Square”, 2009

03_Shepard Fairey

Shepard Fairey, “Jaws Wave”, 2009

06_Shepard Fairey

Shepard Fairey, “Obey Marittima”, 2009

11_Shepard Fairey

Shepard Fairey, UNCLE SCAM, 2007

12_Shepard Fairey

Shepard Fairey, RISE ABOVE FIST, 2007

13_Shepard Fairey

Shepard Fairey, GUNS AND ROSES, 2007

Ritratto Shepard Fairey

Shepard Fairey

Fonte: ufficio stampa