Enter the loft

Nel cuore di Amsterdam uno Uno show-room inedito in un teatro del 1850.

showroom-the-loft-amsterdam-01-818x460
© Aico Lind

Uno show-room inedito al terzo piano del suggestivo teatro Vaudeville, costruito nel 1850 e situato nel cuore di Amsterdam, al centro del colorato e vivace mercato dei fiori,”ll Loft’ è uno spazio appositamente curato da The Playing Circle, Floris Koch, Kassandra Schreuder e Maarten Van Huijstee.

La finestratura, che ricorda un giardino d’inverno, si affaccia sul canale e illumina l’intero spazio con i suoi otto metri di pareti e soffitti. Anche se molto spazioso, i curatori hanno creato un ambiente accogliente e familiare ideale per ospitare meeting e visite per gruppi fino a 22 persone.

Il vecchio teatro Vaudeville è uno dei nostri luoghi più affascinanti, meraviglia per la quale l’architetto Hubert Crijns è in gran parte responsabile.

Lo show-room (di cento metri quadrati) consente agli acquirenti e ai visitatori interessati di interagire fisicamente con i prodotti in un ambiente reale: dai cuscini di lino sul letto a baldacchino, al tavolo da pranzo fino ai grembiuli, ai tappeti o le lampade. Tutto ciò che può essere visto può essere acquistato, se si può toccare, significa che è possibile portarlo a casa.

C’è una cosa che amiamo veramente: vedere gli spazi compiere la loro magia sulla gente. Questo è il motivo per cui ci piace portare le persone nei nostri ambienti vivi e arredati con tutto quello che amiamo così tanto, con i nostri “ritrovamenti” nel settore del mobile, dell’arte, degli accessori e delle anticaglie.

Proviamo un amore profondo per i materiali naturali e un’avversione piuttosto forte per la plastica non riciclata. Ci piacciono le nostre cose perché ricavate dal legno, tagliate dal cuoio, soffiate nel vetro o lavorate in acciaio. Noi amiamo la lana e la ceramica. Questi materiali dicono molto sull’amore e l’attenzione che si nasconde in un prodotto. Il buon design è in grado di catturare l’essenza di questa bellezza, quel design che fa venire voglia di toccarlo, per conoscerlo meglio e capirne un po’ di più.

Vi preghiamo di comunicarci in anticipo il vostro arrivo per avere modo di mettere un bollitore sul fuoco.

all images © aico lind

singel03-800x500
© Aico Lind
showroom-the-loft-amsterdam-02
© Aico Lind
showroom-the-loft-amsterdam-03
© Aico Lind
showroom-the-loft-amsterdam-04
© Aico Lind
showroom-the-loft-amsterdam-05
© Aico Lind
showroom-the-loft-amsterdam-06
© Aico Lind
showroom-the-loft-amsterdam-07
© Aico Lind
showroom-the-loft-amsterdam-08
© Aico Lind
entertheloft-165-detail
LAMPE GRAS 201
entertheloft-294-detail
BASKET SQUARE GREEN GREY
entertheloft-538-detail
LINEN CUSHION RECTANGULAR PEBBLE
FARMER
TABLE FARMER
FO-002-01-main
BENI OUARAIN 05
Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed

Design Playground è un viaggio nella creatività attraverso i progetti più suggestivi della cultura contemporanea. Un racconto fatto di storie, di idee e di sogni.

Design come “progettazione di un artefatto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica”.

Siamo partiti proprio da qui, dal termine design. Una parola che, come spesso accade con i termini di cui si abusa, ha perso il suo significato originale. O meglio, siamo noi che lo abbiamo perso di vista. Il design non è lusso, il design è creatività ma soprattutto, ricerca e progetto, è saper ascoltare e capire le necessità. Con le parole di Enzo Mari tratte da 21 modi per piantare un chiodo“Credo che il design abbia significato se comunica conoscenza”.

Quello che ci prefiggiamo è raccontare quel design che comunica appunto la storia e le conoscenze che hanno permesso di arrivare alla sua sintesi. Tutto questo in uno spazio aperto a tutti, un playground, dove sia centrale la voglia di conoscere, approfondire e cercare spunti di riflessione.


Massimo Vignelli ha affermato: «Il design è uno – non sono tanti differenti. La disciplina del design è unica e può essere applicata a molti ambiti differenti». E ancora Ettore Sottsass “il design è un modo per discutere di società, politica, erotismo, cibo e persino di design. Alla fine, è un modo per costruire una possibile utopia figurativa o una metafora della vita”.

Design Playground attraversa i differenti ambiti della progettazione trattandoli come parte di un unicum che li comprende tutti: dalla grafica alla fotografia, dall’illustrazione al video, dall’industrial design all’arte.

Altre storie
Urban Calligraphy “Skyfall”, Alex Ioannou Feat. Simon Silaidis