Aperte le iscrizioni ai workshop di Fruit Exhibition 2016

logo-fruit-2016

Dovete ancora fare i regali di Natale? Questa potrebbe essere l’occasione per non mettere il solito regalo sotto l’albero e pensare a qualcosa di speciale…in questa full immersion nel mondo della creatività con i workshop di Fruit Exhibition avrete l’imbarazzo della scelta!
Anche quest’anno Fruit Exhibition infatti dedica un’ampia sezione alla formazione sul mondo del self-publishing e graphic design, offrendo un pacchetto di workshop unico nel suo genere. Nei giorni del festival, dal 29 al 31 gennaio 2016, sarà possibile partecipare, previa iscrizione, a una decina di laboratori che spaziano dal motion graphic al letterpress, passando per la calligrafia e l’utilizzo di nuove macchine a taglio laser per la costruzione di un libro, grazie al workshop dell’editore Corraini. Le iscrizioni sono aperte: basta andare sul sito www.fruitexhibition.com alla sezione LABS.

Narrative Game Design
23-24 gennaio 2016 c/o Spazio & in via Guerrazzi, 1 / Bologna
Appuntamento sul game design per la creazione di un videogioco indipendente a cura di We Are Müesli, duo di designer con sede a Milano, che nel 2013 debutta nel mondo della progettazione di videogiochi con la pluripremiata visual novel “CAVE! CAVE! DEUS VIDET.” (SXSW, IndieCade, Japan Media Arts). Il laboratorio si terrà il 23 e 24 gennaio presso Spazio & a Bologna, come anticipazione di Fruit ma anche come “palestra” per il Global Game Jam 2016 di fine mese.

Motion Graphic finalizzato al Video Mapping
29-30-31 gennaio 2016 c/o Studio Apparati Effimeri, via del Borgo di San Pietro 52 / Bologna

Lo studio di visual design Apparati Effimeri, che da anni opera nel settore del video mapping pubblico, offrirà durante il weekend di Fruit, un workshop di motion graphic finalizzato al video mapping. Sarà l’occasione per tuffarsi nel mondo della nuova tecnologia applicabile all’illustrazione e al graphic design più tradizionale. Inoltre il materiale prodotto durante il laboratorio, verrà proiettato durante la prossima edizione di Fruit.

Laboratorio di webzine
30-31 gennaio 2016 c/o Palazzo Re Enzo / Bologna

Le note riviste online Digicult e Aspirina, propongono durante Fruit un laboratorio di due giorni (30 e 31 gennaio a Palazzo Re Enzo) finalizzato alla creazione di una webzine.

Fare a testate. Come si illustra col web, sul web, per il web
Domenica 31 gennaio c/o Bostick, via Mazzini, 82 / Bologna
Picame e Mimaster “faranno a testate” domenica 31 gennaio (presso la sede di Bostick) con un workshop incentrato sull’illustrazione col web, sul web e per il web. Il workshop ha sia l’obiettivo di sviluppare una consapevolezza sui social e sul corretto utilizzo dei mezzi di comunicazione via web, sia di fornire gli strumenti per incrementare l’approccio illustrativo a una testata web, con la possibilità che i progetti prodotti durante il workshop vengano selezionati e, in seguito, pubblicati su PICAME.

Brushpen Writing.
Domenica 31 gennaio c/o Palazzo Re Enzo / Bologna

Il workshop di Luca Barcellona, calligrapher e graphic designer, sulla calligrafia con brush pen e tombow.

Design a KM Zero
30-31 gennaio 2016 c/o Studio Chialab, via Arrigo Lucchini, 9 / Bologna
Grazie al corso del laboratorio per il design della visione Chialab, utilizzando fogli, post-it, forbici, matite, pennarelli e tutto quelli che ritenete utile (forse alla fine anche tablet o computer), progetterete assieme a degli ipotetici clienti, un app smartphone oppure un sito web o ancora un sistema di segnaletica.

Attra-Verso. Workshop di editoria spaziale
30-31 gennaio 2016 c/o Palazzo Re Enzo / Bologna

Anche il famoso editore e graphic designer Pietro Corraini, offrirà al pubblico di Fruit un workshop “spaziale” in cui, grazie all’utilizzo delle nuove macchine a taglio laser, i partecipanti potranno forare, tagliare e sagomare le pagine di un libro a proprio piacimento. Usando questa tecnologia verrà costruito un coloratissimo libro-atlante spaziale sull’universo e i panorami interstellari stampando solo in bianco e nero.

WORKSHOP-3

Letterpress
Sabato 30 + replica domenica 31 gennaio c/o Palazzo Re Enzo / Bologna
Anche quest’anno non mancherà il workshop di letterpress a cura di Officina Typo, storico laboratorio tipografico emiliano. Previsto per sabato 30, ma con replica il giorno successivo sempre a Palazzo, il workshop prevede una breve introduzione teorica alla stampa tipografica a caratteri mobili e a seguire la parte pratica.

Self-publishing a book
30-31 gennaio 2016 c/o Palazzo Re Enzo / Bologna

La casa editrice Cesura Publish terrà un workshop di photo editing dalla composizione delle pagine alla distribuzione. Il workshop ha l’obiettivo di guidare i partecipanti nella finalizzazione di un progetto fotografico con lo scopo di dare una forma completa al proprio lavoro.

Sciamask. Workshop di serigrafia e papercutting
Sabato 30 gennaio 2016 c/o Zoo in strada Maggiore 50/A Bologna
Con pochi e semplici gesti Strane Dizioni, altra importante casa editrice indipendente, immergerà sabato 30 gennaio (sempre a Palazzo Re Enzo) i partecipanti nella tecnica di stampa in serigrafia e in quella del papercutting.

WORKSHOP-1

Anche i bambini avranno modo di esprimersi grazie ai workshop FRUIT 4 KIDS organizzati da Cabin Boy Studio e LÖK ZINE. Due laboratori per bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni che si terranno sabato 30 gennaio dalle ore 16 alle 19 a Palazzo Re Enzo. Il primo MASCHERE A MERENDA verte sull’illustrazione e sulle maschere teatrali, mentre UN VIAGGIO IN VALIGIA! farà scoprire ai ragazzi il mondo del fumetto, dell’illustrazione e le tematiche del viaggio.
Si conclude l’offerta didattica di Fruit, finalizzata alla divulgazione della conoscenza e alla promozione del lavoro del creativo nel campo del graphic design, dell’illustrazione e in generale dell’auto produzione e pubblicazione, con un workshop riservato agli studenti di FITSTIC, Fondazione Istituto Tecnico Superiore Tecnologie Industrie Creative, in collaborazione con la webzine Empovaldo. Il workshop ha come scopo la realizzazione dell’edizione Empovaldo a Bologna con un focus sulla 4a edizione di Fruit Exhibition.
I risultati del workshop saranno condivisi nell’ambito di Fruit, con una conference che l’Empovaldo terrà in relazione a strategie di comunicazione per l’editoria: marketing, promozione, distribuzione.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed

Design Playground è un viaggio nella creatività attraverso i progetti più suggestivi della cultura contemporanea. Un racconto fatto di storie, di idee e di sogni.

Design come “progettazione di un artefatto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica”.

Siamo partiti proprio da qui, dal termine design. Una parola che, come spesso accade con i termini di cui si abusa, ha perso il suo significato originale. O meglio, siamo noi che lo abbiamo perso di vista. Il design non è lusso, il design è creatività ma soprattutto, ricerca e progetto, è saper ascoltare e capire le necessità. Con le parole di Enzo Mari tratte da 21 modi per piantare un chiodo“Credo che il design abbia significato se comunica conoscenza”.

Quello che ci prefiggiamo è raccontare quel design che comunica appunto la storia e le conoscenze che hanno permesso di arrivare alla sua sintesi. Tutto questo in uno spazio aperto a tutti, un playground, dove sia centrale la voglia di conoscere, approfondire e cercare spunti di riflessione.


Massimo Vignelli ha affermato: «Il design è uno – non sono tanti differenti. La disciplina del design è unica e può essere applicata a molti ambiti differenti». E ancora Ettore Sottsass “il design è un modo per discutere di società, politica, erotismo, cibo e persino di design. Alla fine, è un modo per costruire una possibile utopia figurativa o una metafora della vita”.

Design Playground attraversa i differenti ambiti della progettazione trattandoli come parte di un unicum che li comprende tutti: dalla grafica alla fotografia, dall’illustrazione al video, dall’industrial design all’arte.

Altre storie
Radici d’acciaio, Andrea Boccalini