Tipografia made in Sawdust

Lo studio di progettazione grafica frutto della partnership tra Jonathan Quainton e Rob Gonzalez

Sawdust è lo studio di progettazione grafica con sede a Londra frutto della partnership creativa tra Jonathan Quainton e Rob Gonzalez specializzato in tipografia e identità visiva per clienti come Nike, Wired, New York Times, Coca-Cola, Esquire, Creative Review, Audi, Fast Company, Bleep, IBM, Honda, ESPN.

Ricerca e un lavoro meticoloso sono gli ingredienti per il pluripremiato duo. A seguire una galleria dei progetti più recenti. Potete seguirli anche su Behance.
___
Carattere tipografico contyributo per “I ♥ NYLON“, pubblicazione che celebra il lavoro creativo di Bernstein&Andriulli.

nylon-1-1024x1024
sawdust-x-audi-1-1024x647
sawdust-x-audi-3-1024x647
esoteric-form-1-1024x1449
esoteric-form-4-1024x667
esquire-1000-8-1024x1190
esquire-1000-6-1024x1396

___
Carattere tipografico per Audi Magazine. ___
Esoteric Form è una serie di stampe in edizione limitata esposte a Londra, Monca e Oslo, curate da Art Mosh ___
Cover design e artwork tipografici per il numero 1000 della rivista Esquire.

flow-1-1024x597
flow-4-1024x597
flow-6-1024x597

_
Flow, carattere sperimentale

kd7-logo-1-1024x653
kd7-logo-4-1024x653

_
Identità per il lancio della scarpa di Kevin Durant prodotta da Nike.

kitchen-01-1024x640
kitchen-03-1024x640

_
Identià per lo studio di animazione londinese The Kitchen

lebron-james-typeface-1-1024x1448
lebron-james-typeface-47-1024x647
lebron-james-typeface-45-1024x647

_
Carattere tipografico per la linea di prodotti Nike relativi al giocatore NBA LeBron James, basato sul logo esistente del giocatore.  

offf15-book-1-1024x1605

_
Contributo per il nuovo art book “OFFF Unmasked” che celebra la quindicesima edizione dell’OFFF Festival di Barcellona.

sawdust-x-wired-uk-0-1024x1370
sawdust-x-wired-uk-1-1024x1370
sawdust-x-wired-uk-3-1024x1370
sawdust-x-wired-uk-4-1024x1370
sawdust-x-wired-uk-12-1024x668
sawdust-x-wired-uk-21-1024x683
we-all-live-underground-1-1024x1448
we-all-live-underground-2-1024x667

_
Numeri progettati per l’annual “The Wired World in 2016” di Wired UK dedicato alla tecnologia.
 _
“We All Live Underground” poster tipografico creato scomponendo il marchio della metropolitana londinese, ricostruito poi in forme tipografiche.

wired-electric-word-2-1-1024x1005
wired-electric-word-2-4-1024x685

_
Carattere tipografico per i titolo della rubrica di Wired US “Electric Word”

wired-electric-word-3-1-1024x1348
wired-electric-word-3-5-1024x747

_
Carattere tipografico per i titolo della rubrica di Wired US “Electric Word”. Nell’articolo in questione si invita a una migliore comprensione dell’autismo.

wired-italy-cover-1-1024x667
wired-italy-cover-5-1024x600

_
Composizione tipografica per il numero di Wired Italia dedicato ai migliori 150 gadgets.

lunetta-01-1024x640
lunetta-06-1024x640
lunetta-10-1024x640

_
Il carattere tipografico Lunetta acquistabile su Hyper For Type

shanghai-ranking-200-numerals-5-1024x667
shanghai-ranking-200-numerals-1-1024x667

_
Numeri progettati per il libro Shanghai Jiao Tong Top 200 Research Universities. Il design è ispirato ai nastri tipici delle premiazioni che riconducono al tema del libro.

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed

Design Playground è un viaggio nella creatività attraverso i progetti più suggestivi della cultura contemporanea. Un racconto fatto di storie, di idee e di sogni.

Design come “progettazione di un artefatto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica”.

Siamo partiti proprio da qui, dal termine design. Una parola che, come spesso accade con i termini di cui si abusa, ha perso il suo significato originale. O meglio, siamo noi che lo abbiamo perso di vista. Il design non è lusso, il design è creatività ma soprattutto, ricerca e progetto, è saper ascoltare e capire le necessità. Con le parole di Enzo Mari tratte da 21 modi per piantare un chiodo“Credo che il design abbia significato se comunica conoscenza”.

Quello che ci prefiggiamo è raccontare quel design che comunica appunto la storia e le conoscenze che hanno permesso di arrivare alla sua sintesi. Tutto questo in uno spazio aperto a tutti, un playground, dove sia centrale la voglia di conoscere, approfondire e cercare spunti di riflessione.


Massimo Vignelli ha affermato: «Il design è uno – non sono tanti differenti. La disciplina del design è unica e può essere applicata a molti ambiti differenti». E ancora Ettore Sottsass “il design è un modo per discutere di società, politica, erotismo, cibo e persino di design. Alla fine, è un modo per costruire una possibile utopia figurativa o una metafora della vita”.

Design Playground attraversa i differenti ambiti della progettazione trattandoli come parte di un unicum che li comprende tutti: dalla grafica alla fotografia, dall’illustrazione al video, dall’industrial design all’arte.

Altre storie
Progetto grafico 29: Committenza