Workshop di illustrazione editoriale di Marco Goran Romano

12804491_10206970307390087_1501300871_n

I prossimi 9 e 10 aprile a Bologna, presso lo spazio di coworking Bostick (via Mazzini 82), si svolgerà il workshop Dal briefing alle pagine del magazine. L’illustrazione editoriale su commissione tenuto dall’illustratore Marco Goran Romano.
L’appuntamento, organizzato da Fruit Exhibition e Crudo in collaborazione con la redazione di Design Playground, ha l’obiettivo di introdurre i partecipanti al mondo dell’illustrazione editoriale di concetto e al confronto con il committente, attraverso la progettazione di un artwork digitale. Nelle ore a disposizione impareranno a leggere e comprendere il brief, realizzare delle bozze e finalizzare l’illustrazione mediante l’utilizzo dei principali software presenti sul mercato.

Il corso sarà composto da tre parti: una prima parte teorica (di breve durata) durante la quale ai partecipanti verranno presentate diverse case history, ognuna mirata a farli famigliarizzare con determinati tipi di composizione, linguaggio e finalità; una seconda parte più corposa dedicata alla pratica; e infine la terza parte in cui impareranno a strutturare il proprio portfolio e stabilire un primo approccio con un potenziale cliente.

Il corso si prefigge l’obiettivo di dotare gli allievi di tutte le conoscenze necessarie per comprendere un brief, interpretarlo, interfacciarsi col cliente e solo in fine realizzare un illustrazione. Inoltre il corso aiuterà i partecipanti a comprendere le dinamiche del settore per poterle sfruttare a proprio vantaggio.

Quota di iscrizione: € 120,00 (+IVA)
Orari: 10.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00
Questo il link per iscriversi al workshop.

Attrezzatura necessaria
I partecipanti dovranno portare con sé tutto il necessario per poter disegnare in maniera tradizionale (fogli da layout da 50g/m2, matita, pennarello nero, gomma, temperamatite, etc.) e digitale (computer portatile dotato di Adobe Photoshop e Adobe Illustrator, tavoletta grafica se già in loro possesso).

Marco Goran Romano
Marco ‘Goran’ Romano (1986) è un illustratore italiano. Vive a Milano dal 2011. Lavora principalmente nel mondo dell’editoria da newsstand e, nonostante la sua giovane età, vanta collaborazioni con i principali quotidiani e magazine del mondo, come Entertainment Weekly, ESPN The Magazine, Fast Company, Fortune, GQ, Il Sole 24 Ore, La Repubblica, Le Monde, Men’s Health, New York Magazine, The Good Life, The New York Times, The New Republic, The Washington Post, Vita, Wired. Di recente è stato inserito nella lista dei venti creativi sotto i 30 anni stilata da Print Magazine, mentre Communication Arts gli ha conferito l’Excellence Awards per la Tipografia.

lifehacks
“Life Hacks”, illustrazione per GQ Germany  © Marco Goran Romano 
webradio
Copertina per “Programmare una web radio con i PAL script” di Fabrizio Mondo, per Dario Flaccovio Editore © Marco Goran Romano 
tettecibo
Illustrazione per Boobs and Food © Marco Goran Romano 
snowglobe
Illustrazione per Variety Magazine © Marco Goran Romano
la_gazette
Illustrazione per La Gazette, una piccola rivista pubblicata da Le Petit Ballon. © Marco Goran Romano
keepcalm
Illustrazione per Plansponsor © Marco Goran Romano
internetsecurity
Copertina per “Conosci e proteggi la tua sicurezza informatica” di Nicola Savino, per Dario Flaccovio Editore © Marco Goran Romano
heart
Copertina per FS Focus Magazine © Marco Goran Romano
gustorobusto
Poster per “Gusto Robusto” © Marco Goran Romano
Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed

Design Playground è un viaggio nella creatività attraverso i progetti più suggestivi della cultura contemporanea. Un racconto fatto di storie, di idee e di sogni.

Design come “progettazione di un artefatto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica”.

Siamo partiti proprio da qui, dal termine design. Una parola che, come spesso accade con i termini di cui si abusa, ha perso il suo significato originale. O meglio, siamo noi che lo abbiamo perso di vista. Il design non è lusso, il design è creatività ma soprattutto, ricerca e progetto, è saper ascoltare e capire le necessità. Con le parole di Enzo Mari tratte da 21 modi per piantare un chiodo“Credo che il design abbia significato se comunica conoscenza”.

Quello che ci prefiggiamo è raccontare quel design che comunica appunto la storia e le conoscenze che hanno permesso di arrivare alla sua sintesi. Tutto questo in uno spazio aperto a tutti, un playground, dove sia centrale la voglia di conoscere, approfondire e cercare spunti di riflessione.


Massimo Vignelli ha affermato: «Il design è uno – non sono tanti differenti. La disciplina del design è unica e può essere applicata a molti ambiti differenti». E ancora Ettore Sottsass “il design è un modo per discutere di società, politica, erotismo, cibo e persino di design. Alla fine, è un modo per costruire una possibile utopia figurativa o una metafora della vita”.

Design Playground attraversa i differenti ambiti della progettazione trattandoli come parte di un unicum che li comprende tutti: dalla grafica alla fotografia, dall’illustrazione al video, dall’industrial design all’arte.

Altre storie
Mcbess (Matthieu Bessudo), illustratore