Natale a casa Illo.tv

Il mini market temporaneo ideato dallo studio creativo illo.tv

Illo xmas mini market è un temporary shop, aperto fino al 18 dicembre, creato dallo studio creativo illo.tv. I membri del team Illo hanno avuto modo di sperimentare con le forme e i colori iconici del loro stile creando la loro personale interpretazione dei classici oggetti natalizi. Il risultato? Un oggetto che potresti trovare tranquillamente in uno dei loro video o illustrazioni.
Abbiamo fatto loro una piccola intervista per farci raccontare cosa si può acquistare sul loro mini market natalizio.

Chi sono gli illoers?
Sono tutti i componenti del team illo, uno studio creativo specializzato principalmente in motion graphics, illustrazione e video in set design. Ciò che li contraddistingue è uno stile minimale, ma allo stesso tempo colorato che va dritto al punto, soprattutto a livello di storytelling. illo ha inoltre una tech division, algo.tv, che crea video in tempo reale partendo da dati e da preset animati.

Wish Cards – Set di stickers, card e buste colorate per creare biglietti d’auguri personalizzati.

Fino al 18 dicembre sarà online il vostro negozio natalizio, “illo xmas mini market”. Cosa si può acquistare su questo temporary shop?
Si possono acquistare quattro prodotti, tutti accomunati da forme e colori iconici dello stile illo. Ad ognuno poi il proprio regalo: si può esprimere la propria creatività con i colorati biglietti d’auguri customizzabili grazie ad adesivi geometrici, addobbare l’albero di Natale con decorazioni realizzate in ceramica, legno e metallo, creare la giusta atmosfera con tre diverse candele profumate e handmade e sfidare se stessi cucinando otto ricette provenienti da tutto il mondo, come i membri del team illo.

Otto ricette tradizionali e originali provenienti da diversi paesi

Candele, biglietti, ricette e decorazioni. Tutto il necessario per una perfetta atmosfera natalizia. Ma com’è il Natale secondo Illo?
Ogni anno, come studio, facciamo una festa di Natale che prevede giochi, sfide imbarazzanti, cibo e, ovviamente, la Tombola finale, dove si vincono oggetti utilizzati durante i vari set dell’anno e qualche buono su Amazon. Quindi, il Natale secondo illo è sicuramente divertimento e gioco.

Candela al profumo di panettone.
Candela al profumo di rosmarino.
Candela al profumo di citrus.
Set di cinque decorazioni realizzate in tre diversi materiali: legno, metallo e ceramica. 
Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed

Design Playground è un viaggio nella creatività attraverso i progetti più suggestivi della cultura contemporanea. Un racconto fatto di storie, di idee e di sogni.

Design come “progettazione di un artefatto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica”.

Siamo partiti proprio da qui, dal termine design. Una parola che, come spesso accade con i termini di cui si abusa, ha perso il suo significato originale. O meglio, siamo noi che lo abbiamo perso di vista. Il design non è lusso, il design è creatività ma soprattutto, ricerca e progetto, è saper ascoltare e capire le necessità. Con le parole di Enzo Mari tratte da 21 modi per piantare un chiodo“Credo che il design abbia significato se comunica conoscenza”.

Quello che ci prefiggiamo è raccontare quel design che comunica appunto la storia e le conoscenze che hanno permesso di arrivare alla sua sintesi. Tutto questo in uno spazio aperto a tutti, un playground, dove sia centrale la voglia di conoscere, approfondire e cercare spunti di riflessione.


Massimo Vignelli ha affermato: «Il design è uno – non sono tanti differenti. La disciplina del design è unica e può essere applicata a molti ambiti differenti». E ancora Ettore Sottsass “il design è un modo per discutere di società, politica, erotismo, cibo e persino di design. Alla fine, è un modo per costruire una possibile utopia figurativa o una metafora della vita”.

Design Playground attraversa i differenti ambiti della progettazione trattandoli come parte di un unicum che li comprende tutti: dalla grafica alla fotografia, dall’illustrazione al video, dall’industrial design all’arte.

Altre storie
“Desideri all’asta”