Parole educate

Le nuove emissioni dell'Ufficio Filatelico e Numismatico della Repubblica di San Marino illustrate da Davide Pagliardini.

Torniamo molto volentieri a occuparci di francobolli e lo facciamo raccontadovi delle nuove emissioni dell’Ufficio Filatelico e Numismatico della Repubblica di San Marino che vedono questa volta protagonista il lettering di Davide Pagliardini.

La nuova serie “Parole educate” vuole trasmettere il valore autentico di semplici parole gentili come “scusa”, “per favore”, “permesso” e “grazie” per incoraggiare comportamenti improntati alla gratitudine e alla riconoscenza da tenere nel rispetto di tutti e favorire la convivenza pacifica e l’armonia tra i popoli.

Davide Pagliardini, visual designer sammarinese, si occupa di comunicazione visual, con particolare attenzione al lettering ed all’animazione. La serie esplora stili differenti alternando forme di lettere diverse, che sono il punto d’arrivo di una ricerca stilistica che attinge da diversi ambiti/mondi di appartenenza e da differenti periodi storici. Il risultato è una rielaborazione in chiave moderna, con un look accattivante, volta a dar rilievo al valore ed al significato delle parole stesse….

  • Autore Davide Pagliardini
  • Stampa offset a 4 colori e inchiostro invisibile giallo fluorescente a cura di Cartor Security Printing
  • Dentellatura 13 x 13¼
  • Emissione 07 05 2019
  • Valore €4,65
  • Tiratura 36.000

Design Playground è un viaggio nella creatività attraverso i progetti più suggestivi della cultura contemporanea. Un racconto fatto di storie, di idee e di sogni.

Design come “progettazione di un artefatto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica”.

Siamo partiti proprio da qui, dal termine design. Una parola che, come spesso accade con i termini di cui si abusa, ha perso il suo significato originale. O meglio, siamo noi che lo abbiamo perso di vista. Il design non è lusso, il design è creatività ma soprattutto, ricerca e progetto, è saper ascoltare e capire le necessità. Con le parole di Enzo Mari tratte da 21 modi per piantare un chiodo“Credo che il design abbia significato se comunica conoscenza”.

Quello che ci prefiggiamo è raccontare quel design che comunica appunto la storia e le conoscenze che hanno permesso di arrivare alla sua sintesi. Tutto questo in uno spazio aperto a tutti, un playground, dove sia centrale la voglia di conoscere, approfondire e cercare spunti di riflessione.


Massimo Vignelli ha affermato: «Il design è uno – non sono tanti differenti. La disciplina del design è unica e può essere applicata a molti ambiti differenti». E ancora Ettore Sottsass “il design è un modo per discutere di società, politica, erotismo, cibo e persino di design. Alla fine, è un modo per costruire una possibile utopia figurativa o una metafora della vita”.

Design Playground attraversa i differenti ambiti della progettazione trattandoli come parte di un unicum che li comprende tutti: dalla grafica alla fotografia, dall’illustrazione al video, dall’industrial design all’arte.

Altre storie
Robert Doisneau. Paris en liberté
Roma – fino al 3 febbraio 2013