Street Art

Un viaggio attraverso i colori e le forme delle gallerie a cielo aperto che stanno ridisegnando le città di tutto il mondo, dove le tele sono grandi muri che cambiano il paesaggio.
“People say graffiti is ugly, irresponsible and childish… but that’s only if it’s done properly.” ― Banksy, Wall and Piece

La cuccagna di Blu

La cuccagna di Blu

Cuccagna, così si chiama l’ultima opera di Blu. Si tratta di una metafora degli effetti del capitalismo: la giostra dell’opulenza gira in superficie, ma nei piani inferiori ai lavoratori sfruttati spettano gli scarti.

Blaqk, il segno puro

Blaqk, il segno puro

Il team di street artist conosciuto con lo pseudonimo Blaqk è formato da Greg Papagrigoriou e Chris Tzaferos (Simek), entrambi graphic designer di Atene. Forme, pattern geometrici, segni calligrafici e tipografici tutti al servizio della composizione.

Festiwall, a Ragusa dal 6 al 18 settembre

Festiwall, a Ragusa dal 6 al 18 settembre

Agostino Iacurci, Evoca1, Fintan Magee, SatOne e Hyuro sono i protagonisti della seconda edizione di Festiwall. Il festival di arte pubblica ragusano anche quest’anno infatti riproporrà la formula “cinque artisti, cinque muri”, disseminando gli interventi in un’area ben definita di Ragusa, quella denominata “Selvaggio”.

I pattern di Javier De Riba

I pattern di Javier De Riba

Le tele di Javier de Riba sono i pavimenti degli edifici abbandonati, marciapiedi in rovina, lastricati o scalinate. Con la tecnica dello stencil e lo spray riproduce pattern che ricordano le piastrellature di pavimenti pregiati, riportando la bellezza dove l’incuria ha avuto la meglio.

“Of Changes”, MP5 alla Wunderkammern di Roma

“Of Changes”, MP5 alla Wunderkammern di Roma

Fino al 24 marzo, la Wunderkammern ospita Of Changes, mostra personale dell’artista italiana MP5. Un’esplorazione che trae ispirazione dal Libro dei Mutamenti (I-Ching) e indaga la crisi individuale e collettiva del mondo occidentale, sia in campo culturale sia psicologico.

“Promise”. L’opera di Giulio Vesprini per WöW

“Promise”. L’opera di Giulio Vesprini per WöW

PROMISE è il nome dell’ultimo murales a firma dell’artista Giulio Vesprini. L’opera è stata realizzata nella città di Terni, in Piazza della Pace, dove domenica 21 febbraio dalle ore 16:30 è prevista una vera e propria festa di quartiere per inaugurare il muro insieme all’artista e tutta la comunità.

Forgotten Project #3. Bordalo II

Forgotten Project #3. Bordalo II

L’artista Portoghese Bordalo II è stato a Roma circa una settimana per realizzare una delle sue speciali creature con materiali di scarto. Biciclette rotte, pezzi di auto, pneumatici e colori sono serviti infatti per realizzare uno dei suo famosi Big Trash Animal.

Intervista a Giulio Vesprini. Graphic designer e street artist

Intervista a Giulio Vesprini.
Graphic designer e street artist

In occasione dell’ultimo muro realizzato a Porto Sant’Elpidio per il progetto “Parlare Futuro. Lezioni d’Autore”, abbiamo deciso di scambiare due chiacchiere con l’artista Giulio Vesprini per farci raccontare il suo lavoro sia da un punto di vista artistico sia curatoriale che lo vede da anni alla guida del progetto “Vedo a Colori”.

Intervista allo street artist Apolo Torres

Intervista allo street artist Apolo Torres

Abbiamo seguito questo artista brasiliano sin dal suo arrivo nel Bel Paese, vi abbiamo raccontato la sua prima personale europea Emergere curata da Davide Rossillo e i suoi primi muri italiani per Memorie Urbane. Ora vogliamo proporvi questa intervista gustandoci anche qualche foto e un breve video del making-off del suo muro di Arce.

Forgotten Project #2, Frederico Draw

Forgotten Project #2, Frederico Draw

È tornato in Italia l’artista portoghese Frederico Draw, e approfittando di una calda Roma domenicale siamo passati da lui per salutarlo e gustarci le ultime rifiniture del suo nuovo lavoro che è anche il secondo intervento artistico del progetto romano Forgotten.

Forgotten Project #1, Diogo Machado (ADD FUEL)

Forgotten Project #1,
Diogo Machado (ADD FUEL)

Il primo intervento per il progetto Forgotten di Roma, che ha lo scopo di dare nuova vita ad alcune zone “dimenticate” della Capitale, è l’opera dell’artista portoghese Diogo Machado, che mescola la tradizionale ceramica portoghese “azulejos” alle medievali cosmatesche nostrane.

Intervista allo street artist Bifido

Intervista allo street artist Bifido

Per questa intervista abbiamo avuto il piacere di fare due chiacchiere con il giovane artista di Caserta Bifido. Ironico e irriverente, il suo lavoro affronta tematiche attuali, forti e spesso sconvenienti con lo scopo di generare riflessioni e curiosità nei passanti.