Fotografia

“Credo che ci siano cose che nessuno riesce a vedere prima che vengano fotografate” (Dian Arbus).
La comunicazione visiva passa necessariamente attraverso l’utilizzo della fotografia e il linguaggio fotografico è elemento essenziale della strumentazione atta ad interpretare il messaggio visivo.

New Order di George Byrne

New Order di George Byrne

Le fotografie di George Byrne riclassificano luoghi puramente funzionali, meno “guardati” e inducono ad esplorare le strutture e le superfici in modi nuovi che sfidano la nostra percezione. In questa galleria il suo ultimo lavoro New Order nel quale il fotografo restituisce un’immagine poetica di Los Angeles in cui la “luce del sole è colorata con il colore dell’oro liquido e dove il paesaggio è pieno di queste splendide vignette già pronte di colore e forma”.

I venditori ambulanti vietnamiti visti da Loes Heerink

I venditori ambulanti vietnamiti visti da Loes Heerink

Si chiama “Vendors from above” la serie di immagini della fotografa olandese Loes Heerink che attraverso questo lavoro ha voluto documentare la bellezza e la complessità insita nel lavoro quotidiano dei venditori ambulanti (per la maggior parte donne) di fiori e frutta che, sulle loro biciclette, colorano le vie di Hanoi, la vivace capitale del Vietnam.

Maria Svarbova, “Swimming Pool”

Maria Svarbova, “Swimming Pool”

I colori pastello e l’assenza di profondità del progetto fotografico “Swimming Pool” di Mária Švarbová, congelano anche gli unici accenni di movimento e dinamicità delle figure umane che sembrano intrappolate in una piatta e sterile cornice senza tempo.

Kevin Horan, “Chattel: a portrait study”

Kevin Horan, “Chattel: a portrait study”

Uno dei compiti più difficili per un fotografo è probabilmente la realizzazione di un ritratto. Saper creare un momento di condivisione non è così semplice come sembri, tanto più se il vostro soggetto è una capra. Il fotografo Kevin Horan sembra esserci riuscito in qualche modo.

L’Istanbul colorata di Yener Torun

L’Istanbul colorata di Yener Torun

Yener Torun, architetto turco classe 1983, passa la maggior parte del suo tempo libero alla ricerca di architetture contemporanee dalle forme audaci e i colori accesi, nascoste e inconsuete per una città come Istanbul.

Antarctica, René Koster

Antarctica, René Koster

Ispirato dalle grandi spedizioni dei primi anni del 1900, il fotografo René Koster ha realizzato una serie di fotografie sul Polo Sud viaggiando a bordo di un veliero costruito nel 1911. Immagini che evocano tempi andati, cartoline del passato provenienti da zone inesplorate.

I vincitori del World Press Photo Contest 2016

I vincitori del World Press Photo Contest 2016

La foto vincitrice del World Press Photo 2016, “Hope for a New Life” del fotografo australiano Warren Richardson scattata ad un gruppo di rifugiati durante l’attraversamento del confine serbo-ungherese, e una selezione degli altri numerosi premi assegnati a 41 fotografi di tutto il mondo.

Gli “amici segreti” di AnaHell

Gli “amici segreti” di AnaHell

Gli amici segreti di AnaHell sono compagni di gioco, di riflessione, personaggi strani un po’ angoscianti ma al tempo stesso intriganti che solleticano la nostra fantasia, il nostro bisogno di evasione alla scoperta di altri meravigliosi mondi.

Le autocromie di Mervyn O’Gorman

Le autocromie di Mervyn O’Gorman

Oltre ad essere conosciuto come uno dei più grandi ingegneri britannici, è stato anche un pioniere della fotografia a colori. Tra le sue numerose immagini, si distingue questa serie di autocromie fatte nel 1913. In questo post raccontiamo la storia di questi scatti e la vera identità della protagonista Christina.

“Sur-Fake”. L’alienazione tecnologica

“Sur-Fake”.
L’alienazione tecnologica

Siamo destinati a una alienazione tecnologica? Il fotografo francese Antoine Geiger con la serie Sur-fake, ci dà la sua interpretazione di questa tematica. Lo schermo come oggetto di annullamento dell’identità, colpevole dello scollamento tra vita reale e vita virtuale.

Paolo Fusco, “Fiori 24h”

Paolo Fusco, “Fiori 24h”

Spesso interessato al rapporto tra le persone e il paesaggio, il fotografo Paolo Fusco è sempre in cerca storie ed eventi stimolanti da fotografare come quello intitolato Fiori 24H, un racconto per immagini sui chioschi di fiori della Capitale aperti 24 ore su 24.

Luigi Visconti. Cityscape’s spark

Luigi Visconti. Cityscape’s spark

Dall’Europa con le sue Promenades, fino ai Crossroads de L’Avana e alle skyline di Tokyo, New York, Abu Dhabi e Dubai, Luigi Visconti attraversa i paesaggi urbani scorgendone gli angoli più privilegiati per poter costruire un’immagine quanto più completa e puntuale di ciò che osserva.

Photographers’ Sketchbooks

Photographers’ Sketchbooks

Curato da Stephen McLaren e Bryan Formhals e pubblicato da Thames & Hudson, questo libro raccoglie le testimonianze di quarantanove fotografi che raccontano e mostrano il loro processo creativo, ciò che si cela dietro alle loro fotografie.

“Studio 54”, gli scatti inediti di Hasse Persson

“Studio 54”, gli scatti inediti di Hasse Persson

Il celebre locale di New York rivive i suoi anni d’oro in una serie di scatti fotografici pubblicati all’interno dell’omonimo libro a firma del fotografo Hasse Persson ed edito da Artbook. Ed è proprio Hasse a raccontare la storia del club e gli incontri che egli stesso vi fece dal 1977 al 1980.

Le immagini impossibili di Erik Johansson

Le immagini impossibili di Erik Johansson

Erik Johansson è un fotografo e artista digitale di origine svedese che lavora a Berlino, in Germania. Lavora sia su progetti personali sia su commissione. Come scritto tra le righe del suo sito web “non coglie attimi, ma cattura idee”

World Press Photo Contest 2015

World Press Photo Contest 2015

Una selezione dei numerosi premi appena assegnati per il 58° World Press Photo Contest 2015, scelti dalla giuria tra i 95.000 scatti fotografici inviati da tutto il mondo per partecipare al concorso.

Sebastian Weiss, iPhone photography

Sebastian Weiss, iPhone photography

“Le Blanc”, pseudonimo di Sebastian Weiss, è un fotografo e designer di Amburgo (Germania) che, affascinato da architettura, fotografia e tecnologia mobile, immortala strutture architettoniche in giro per il mondo con la fotocamera del suo iPhone.

Isabella Vacchi, monocromie in cucina

Isabella Vacchi, monocromie in cucina

La fotografa Isabella Vacchi è riuscita con grande abilità a giocare con alimenti, spezie e design per creare composizioni monocromatiche sulle tonalità dell’argento, del nero, del bianco e del marrone. Più facile a dirsi che a farsi!