Le donne di Alva Skog

L'identità femminile non stereotipata nell'immaginario di una giovane illustratrice svedese

Le donne di Alva Skog sono frutto di un immaginario visivo che è lontano da una visione binaria, ma che al contrario esplora l'identità femminile e ne allarga i suoi confini.

The Monster Project

Cento artisti da tutto il mondo ridisegnano i mostri immaginati da bambini delle elementari

100 artisti da tutto il mondo ridisegnino ognuno con il proprio stile il mostro immaginato da un bambino delle elementari. Uno strumento divertente per aiutare i bambini a riconoscere il potere della propria immaginazione.

Cecile Gariepy

Un antidoto rilassante allo stress e un grande stimolo per la nostra immaginazione.

Cécile Gariépy è un'illustratrice e regista con sede a Montreal (Canada). Ama le storie ma adora ancor di più le immagini che raccontano storie.

Le illustrazioni di Antti Kalevi

Come luce del sole attraverso una tavoletta grafica.

Antti Kalevi è un illustratore finlandese di base ad Helsinki che divide il suo tempo tra commissioni commerciali e attività artistiche personali.

In arte Bomboland

Intervista alla coppia creativa formata da Maurizio Santucci ed Elisa Cerri.

Dietro il simpatico nome dello studio Bomboland si nasconde la coppia creativa formata da Maurizio Santucci ed Elisa Cerri. Si sono incontrati per caso (o come amano pensare loro per "colpa" del destino), lavorano a Lucca, come il Bombo sono molto operosi e pieni di progetti, le loro illustrazioni di carta hanno fatto il giro del mondo.

“Desideri all’asta”

Maurizio Dotti, Olimpia Zagnoli e Francesco Porol, protagonisti di questa importante iniziativa benefica.

Dal 5 al 12 dicembre tre illustratori italiani di fama internazionale, Massimo Dotti, Olimpia Zagnoli e Francesco Poroli, saranno protagonisti del III° lotto di premi di "Desideri all’asta", iniziativa benefica che permette di aggiudicarsi su eBay.it un oggetto speciale donato dal proprio artista preferito.

Le “linee chiare” di Stefan Glerum

Le illustrazioni dell'illustratore ispirate ai movimenti del 900' come l'Art Deco, il Bauhaus, il Futurismo italiano e il Costruttivismo russo.

Le illustrazioni di Stefan Glerum, classe 1983, con il loro stile pulito e dai colori vibranti si rifanno ai movimenti del 900' come l'Art Deco, il Bauhaus, il Futurismo italiano e il Costruttivismo russo, per dare vita in ultimo ad una attuale "Ligne claire".

Marco Goran Romano per “Il Sole 24 ORE”

Le copertine de "I tuoi soldi", la collana di educazione finanziaria pubblicata dal quotidiano economico.

Torniamo ad occuparci de "Il Sole" con la serie di quindici illustrazioni realizzate da Marco Goran Romano per le relative copertine de "I tuoi soldi", la collana di educazione finanziaria pubblicata lo scorso anno dal quotidiano economico di Via Monte Rosa. La direzione artistica è di Francesco Narracci e Antonio Missieri.
In questa gallery i progetti dell'illustratrice francese Anne Laval che, tra pastelli, acquerelli, serigrafie, stampe Riso e molta poesia, restituiscono un piacevole senso di calma e serenità.
"Tutta la varietà, tutta la delizia, tutta la bellezza della vita è composta d'ombra e di luce" scriveva Tolstoj in Anna Karenina, e da questo sembra essere partito l'illustratore e filmmaker belga Vincent Bal che con i suoi lavori, e una buona dose di ironia, dona nuovamente all'ombra la giusta dignità.

Design Playground è un viaggio nella creatività attraverso i progetti più suggestivi della cultura contemporanea. Un racconto fatto di storie, di idee e di sogni.

Design come “progettazione di un artefatto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica”.

Siamo partiti proprio da qui, dal termine design. Una parola che, come spesso accade con i termini di cui si abusa, ha perso il suo significato originale. O meglio, siamo noi che lo abbiamo perso di vista. Il design non è lusso, il design è creatività ma soprattutto, ricerca e progetto, è saper ascoltare e capire le necessità. Con le parole di Enzo Mari tratte da 21 modi per piantare un chiodo“Credo che il design abbia significato se comunica conoscenza”.

Quello che ci prefiggiamo è raccontare quel design che comunica appunto la storia e le conoscenze che hanno permesso di arrivare alla sua sintesi. Tutto questo in uno spazio aperto a tutti, un playground, dove sia centrale la voglia di conoscere, approfondire e cercare spunti di riflessione.


Massimo Vignelli ha affermato: «Il design è uno – non sono tanti differenti. La disciplina del design è unica e può essere applicata a molti ambiti differenti». E ancora Ettore Sottsass “il design è un modo per discutere di società, politica, erotismo, cibo e persino di design. Alla fine, è un modo per costruire una possibile utopia figurativa o una metafora della vita”.

Design Playground attraversa i differenti ambiti della progettazione trattandoli come parte di un unicum che li comprende tutti: dalla grafica alla fotografia, dall’illustrazione al video, dall’industrial design all’arte.