design playground

Design Playground Omaggio a Bruno Munari (Emanuele Serra)

Design Playground è un viaggio nella creatività attraverso i progetti più suggestivi della cultura contemporanea. Un racconto fatto di storie, di idee e di sogni.

Design come “progettazione di un artefatto che si propone di sintetizzare funzionalità ed estetica”.

Siamo partiti proprio da qui, dal termine design. Una parola che, come spesso accade con i termini di cui si abusa, ha perso il suo significato originale. O meglio, siamo noi che lo abbiamo perso di vista. Il design non è lusso, il design è creatività ma soprattutto, ricerca e progetto, è saper ascoltare e capire le necessità. Con le parole di Enzo Mari tratte da 21 modi per piantare un chiodo“Credo che il design abbia significato se comunica conoscenza”.

Quello che ci prefiggiamo è raccontare quel design che comunica appunto la storia e le conoscenze che hanno permesso di arrivare alla sua sintesi. Tutto questo in uno spazio aperto a tutti, un playground, dove sia centrale la voglia di conoscere, approfondire e cercare spunti di riflessione.


Massimo Vignelli ha affermato: «Il design è uno – non sono tanti differenti. La disciplina del design è unica e può essere applicata a molti ambiti differenti». E ancora Ettore Sottsass “il design è un modo per discutere di società, politica, erotismo, cibo e persino di design. Alla fine, è un modo per costruire una possibile utopia figurativa o una metafora della vita”.

Design Playground attraversa i differenti ambiti della progettazione trattandoli come parte di un unicum che li comprende tutti: dalla grafica alla fotografia, dall’illustrazione al video, dall’industrial design all’arte.

Un’attenzione particolare è dedicata a quattro tematiche che attraversano la disciplina del progetto in maniera trasversale.

Cyclhope
Cycle come bicicletta, hope come speranza per lo sviluppo di una mobilità nuova. Ciclope come la creatura mitologica descritta quale alta conoscitrice dell’arte della lavorazione del ferro. Una sezione sulla bici, sugli artigiani che la costruiscono e sui progetti che promuovono il suo utilizzo.

Buongusto
Il cibo è cultura e, come tale, degno di un’attenta riflessione. Questa sezione raccoglie i progetti di progettisti e designer che trattano il cibo nel suo essere materia prima o materia da manipolare, oggetto di consumo o perfino oggetto di rappresentazione.

Youngs
Oggi, come non mai, sentiamo la necessità di dedicare uno spazio esclusivamente ai giovani. Una vetrina per i progetti di studenti o laureati, designer under 30 provenienti da tutto il mondo.

Playgrounds
Playground come luogo di incontro dove ritrovarsi per condividere progetti e passioni. Spazi fisici e virtuali, temporanei o stabili elevati a luogo per l’arte, per il design o altro, in cui scambio e relazione sono il minimo comune denominatore.

Emanuele Serra / Elena Chiocchia

 


Disclaimer: Questo sito non rappresenta una testata giornalistica (viene aggiornato senza alcuna periodicità). Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini presenti in queste pagine sono copyright dei rispettivi proprietari. Se qualcuno, potendo vantare diritti su tali immagini qui pubblicate, avesse qualcosa in contrario alla pubblicazione, può scriverci per richiedere la pronta rimozione degli stessi.